HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

ROBOLINI PIETRO.  Brescia, 8 marzo 1928

Dopo aver frequentato lo studio di Augusto Ghelfi, per due anni ha studiato alla scuola della A.A.B. Presente a varie collettive cittadine e provinciali, fra le quali si ricordano: il Concorso «A.  Canevari» (1974) riservato ai dipendenti della Ideal Standard, con il quale Robolini ha preso contatto con il pubblico, ripetendo la presenza anche nel 1975; estemporanea città d'Iseo e Ancora d'oro a Desenzano (1976), le bresciane manifestazioni nel Salone di S. Spirito (1974, 75, 76), alla A.A.B., (1975, 76), alla «Galleria La Loggetta» (1975, 76). Mostre personali ha allestito a Montichiari (Salone Stella), Roneadelle (Hotel President), Brescia (Galleria del Carro) negli anni 1975, 76; a Vallio (1978) ed a Pralboino (1979). Paesaggista, sembra meglio esprimersi di fronte alla distesa lontananze delle torbiere, sotto alti -cieli in cui «la incidenza di luce o il suo calmo diffondersi fra alberi, acque, cespugli» riesce a rendere i valori atmosferici.  Non mancano tuttavia rustici di campagna colti nel loro rincorrersi di luci e ombre entro vluzze dalla accentuata prospettiva. Nelle nature morte s'afferma il costruttivo segno che, con il corposo colore, costruisce quotidiani oggetti ed utensili, fiori di «immediata e stimolante» gamma cromatica.

BIBLIOGRAFIA

A. MORUCCI, «Galleria del Carro», Brescia, 1-13 gennaio 1976.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: