HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

RIGHETTINI PIERO, Maderno, 24 luglio 1924. 

In arte Bornic. Grafico di professione, Righettini traduce la sua abilità tecnica in motivi cromatici ornanti stoffe.  Proprio per questa sua abilità, appena concluso il secondo conflitto mondiale si è trasferito a Ginevra, dove si è fatto apprezzare in vasto campo commerciale. Non tralascia tuttavia di fare periodici ritorni in Italia e a Maderno in particolare, dove ha ancora la casa in cui è nato e i parenti. In Italia e Svizzera ha partecipato a numerose collettive.  Mostre personali ha allestito a Milano, Roma, Losanna, Gardone R., Venezia, Poitiers, Vallio Terme.  La sua pittura, dal toni squillanti, «incandescenti» riesce a creare «ritmi, pulsazioni sottili», come è stato osservato di recente.  Ciò non di meno, il natio Garda sembra essere la tavolozza inesauribile dalla quale il pittore benacense attinge i suoi suggestivi colori. E’ autore di cartoni per vetrate e non disdegna scolpire.

BIBLIOGRAFIA

«Costruire», Riv. di Ginevra, 25 aprile 1962.

«Fenarete», Milano, 5 giugno 1963.

«L'Avvenire d'Italia», Ginevra, 4 febbraio 1965.

DAT., Incontro con Bornic, «Giomale di Brescia», 29 agosto 1965.

«Galleria Fonti di Vallio», Vallio T., 2-30 giugno 1967. (Con numerosi brani critici di AA.VV.).

M.P., L'apertura a Vallio della stagione, «Giornale di Brescia», 4 giugno 1967.

«Giomale di Brescia», 30 giugno 1967, Bornic a Vallio.

«Giornale di Brescia», 28 ottobre 1967, Ill.

A.M. COMANDUCCI, «Dizionario dei pittori... italiani», Ed.  IV, (1972), alla Voce: Bornic.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: