HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

PREMOLI RODOLFO.  Brescia, 31 ottobre 1881 - Orbassano, 3 marzo 1938.

Fratello di Alfredo (v.). Af'finò le naturali doti sotto la guida di Cesare Bertolotti con il quale collaborò anche in alcune decorazioni. Interrotti gli studi tecnici seguì quindi vari corsi presso le Accademie di B.A. in Roma e Torino.  Vinto il concorso per l'insegnamento di Omato, è stato lungamente docente in scuole tecniche e normali. Pastorello con flauto, presentato in occasione del concorso per il Legato Brozzoni, lo pone in luce nel 1904.  La commissione giudicatrice, composta da Angelo Dall'Oca Bianca, l'arch.  Augusto Bresciani, Domenico Ghidoni, gli assegna la votazione di 27/30.  La borsa di studio gli consente di soggiornare e di perfezionarsi a Roma. A Torino, nel 1906 è studente ed è primo fra i candidati, ottenendo dal Ministero della P.I. il diploma per l'insegnamento.  A confermare le notevoli qualità artistiche di Premoli è l'acquisto fatto di una sua opera da parte di S.M. il Re, durante una mostra di ß.A. torinese.  L'opera prescelta si intitola Malinconia autunnale (1913).  Ma anche note rinvenute ci dicono dell'attività artistica del nostro pittore: nel 1911 ricordato quale autore della decorazione del torinese Palazzo delle Feste e realizzata per l'Esposizione allestita nel cinquantenario della unità d'Italia.  Ancora nel capoluogo piemontese, nel 1914 si afferma al Concorso di pittura dell'Accademia di B.A.; il successivo anno al Concorso di Plastica indetto dall'Istituto Professionale operaio.

Le sue opere lo dicono attento alle vicende artistiche d'oltre alpe, ma anche sensibile al naturalismo di Grosso, del quale fu assiduo frequentatore. Autore di paesaggi, di nature morte, fu tuttavia essenzialmente figurista e ritrattista fortemente analitico ed indagatore. Si ricorda una Donna con cesta del 1930 e quello che è ritenuto il suo capolavoro Stimmug.

Un Premoli, non meglio identificato, risulta presente all'Esposizione bresciana del 1904.  Presso la Galleria d'arte moderna sono: Vecchio violinista, Nudo femminile, Uomo con berretto e Ritratto di Vecchio.

BIBLIOGRAFIA

«La Sentinella bresciana», 22 luglio 1904, Scuola Moretto.

«La Sentinella bresciana», 19 agosto 1904, Al Legato Brozzoni.

«La Sentinella bresciana», I I febbraio 1906, Bresciano che si.fa onore.

«La Sentinella bresciana», 7 maggio 1913, S.M. il re acquista un quadro del pittore Premoli. 

A.P.-E.P., «Alfredo e Rodoifo Premoli», Ed.  Galleria d'arte contemporanea, Torino.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: