HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

PIGLIA CLARA. lesi (Ancona) 1919 - Brescia, 4 luglio 1978. Nata Bronchesi.

Affacciatasi alla ribalta pittorica locale nel 1969, alla «Galleria S. Mlchele» esponeva il frutto di alcuni anni di una attività ripresa per assecondare «una vocazione viva fin dagli anni dell'infanzia». t stato quello l'avvio di ripetute esposizioni personali a Sirmione (1969), Verona, Boario, Procchio (Isola d'Elba), Cremona, (1970), Bergamo, Boario ancora (1971), Sarezzo, Brescia, Boario (1972), Castiglione, Desenzano, Iseo, Brescia (1973), Desenzano, Verona, Brescia (1974), ancora Desenzano, Boario, Brescia e Caravaggio (1975), Mantova, Angolo, Boario (1976) alternate con partecipazioni a collettive in città e provincia, fra le quali si inseriscono sortite a Roma e Bergamo (1971), Milano, Marazzone (1972), Legnano, Soresina (1974), Genova (1976). Fin dal suo primo apparire, Clara Piglia espone «mazzi di fiori soffusi da una vena di lieve lirismo, ora dal toni smorzati, che trascolorano nel bianco, ora dai toni        più vampanti, ma sempre contenuti». Accanto stanno i risultati di una ricerca con la tecnica mista in cui, su «un letto di   magma poroso, il colore si insinua in umbratili venature come uno scorrere di acque sulle trasparenze di una roccia screpolata», .come fa osservare Giuseppe Tonna. Con il trascorrere degli anni, accanto al fion' compaiono paesaggi, figure di donna, ragazze che danzano, spiagge deserte: motivi tutti sfumati in fondali uniformi «astratti» e cangianti dall'azzurro al rosa, al bianco, «quasi un dissolversi in una chiarità marina, color cielo». Se i motivi aspiratori hanno radice romantica, sempre più s'afferma la ricerca espressiva; affiorano temi umani, come in Maternità, e con essi l'emergere «della solitudine, del sogno sperduto nell'aerea, tersa atmosfera ottenuta con velature e trasparenze che permettono di ]individuare li prestigio tecnico della esecuzione».  Un dipinto di Clara Piglia è presso la Galleria d'Arte moderna di Brescia.

BIBLIOGRAFIA

T. TONNA, «Galleria S. Michele», Brescia, 24 maggio 1969.

G. TONNA, «Centro culturale S. Michele», Brescia, 25 marzo - 6 aprile 1972.

AA.VV., «C.  Piglia», per mostra personale al Centro culturale S. Michele, Brescia, 25 marzo - 6 aprile 1972. (Con brani da G. Tonna, P. Riccardi, G. Valzelli, Jole Simeoni, A. Morucci, L. Lazzari, T. Tonna, G. Stella, E. Cassa Salvi, M. Pezzotta).

AA.VV., «Galleria La Comice», Desenzano, 2-14 giugno 1973.

A. MORUCCI, «Galleria A. Inganni», Brescia 17-29 novembre 1973.

A. MORUCCI. «Galleria La Comice», Desenzano, 11-23 maggio 1974.

L. SPIAZZI, «Galleria A. Inganni», Brescia, 9-21 novembre 1974.

AA.VV., «Galleria La Cornice», Desenzano, 26 aprile - 8 maggio 1975.

A. MORUCCI, «Galleria Araldo», Brescia, 8-20 novembre 1975. (Con testo da: «Biesse», ottobre 1974).

A. MOR(JCCI, Opuscolo senza indicazione della Galleria. 23 ottobre - 5 novembre 1976.  Con bibliografia essenziale.

«Arte bresciana oggi», Sardini Ed., Bornato.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: