HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

PESCATORI MARIO.  S. Eufemia della Fonte, 26 settembre 1905. 

Formatosi pittoricamente frequentando scuole serali e domenicali d'arte, in Brescia; approfondendo figura e nudo all'Accademia di Brera, in Milano, sempre nei corsi serali, Mario Pescatori ha alternato l'attività pittorica (di cavalletto, d'affresco) con quella del restauro.

E l'abilità del restauratore ha posto in ombra l'opera creativa, che fin dagli anni Trenta lo ha visto partecipare, ed affermarsi a volte, in notevoli manifestazioni: dalle sindacali bresciane, su su fino alle presenze nel Gruppo del Bruttanome, alle collettive presso la Permanente milanese (1932), a S. Remo (1937), a Verona (1942), all'Angelicum di Milano (1950), a Suzzara (1954), per giungere ai Premi Lugan'o (1958), Palazzolo (1959), fino alle recenti apparizioni in seno alla A.A.B. con gli amici del Bruttanome o alla Piccola Galleria U.C.A.I.; mostre suggerite da antica e mai alterata amicizia con G. B. Cattaneo, Guarnieri, Agriconi, Brocchi, Marcoli, Tita Mazzoni, al quali si congiungono gli scomparsi Pianeti Bertoli, Botti, Mario Ronchi, operosi nel gruppo guidato da Virgilio Vecchia.  Pescatori si riallaccia all'arte lombarda del primi del Novecento: pittura asciutta, «intessuta di riflessiva calma, di contenuta poesia, di amore esemplare alla materia, di rispetto alla tecnica ed alle sue esigenze», come è stato osservato.  In essa affetti umani e idealità religiose si congiungono a creare, sia nel temi di figura, sia nel paesaggio, atmosfere silenti, «quasi in una nostalgia dell'affresco, un senso oggettivo e sereno della realtà». Altro aspetto dell'attività creativa di Pescatori sta appunto nell'affresco, i cui esiti sono in numerose chiese, in celle funerarie, in parrocchiali già catalogate e fra le quali si ricordano particolarmente quelle di Vezza d'Oglio, Corteno, Pezzaze, Nuvolento, Zanano, S. Eufemia, Sabbioni (Crema), mentre in altre ha realizzato vetrate o mosaici (Sale Marasino, Salano, Alfianello, al Violino, nella cappella dei frati di S. Gaetano). Per la chiesa di S. Giuseppe, in Brescia, ha composto la pala dedicata a S. Martino De Porres, mentre una B.V. delle Grazie, copia da opera attribuita a Vincenzo Foppa, nel 1964 è stata offerta al Papa, in occasione dell'udienza concessa a personale dei SS.MM. V'è da segnalare che in alcuni del lavori su citati Mario Pescatori si è avvalso della collaborazione del figli, noti continuatori ormai degli ideali del padre, educatore trascinante, oltre che pittore e restauratore entusiasta.

BIBLIOGRAFIA

«I Mostra tiiennale d'arte», Brescia, maggio 1928, Catalogo.

N.F.V.(icari), Altre opere alla Triennalc, d'arte, «Il Popolo di Brescia, 31 maggio 1928. «Mostra rionale Sala superiore Crocera S. Luca», Brescia, 28 giugno 1932.

«Gruppo di artisti bresciani», Bottega d'arte D. Br-avo, Brescia, aprile 1934.

G.C.R., Bresciani alla mostra di via Paganora, «Il Popolo di Brescia», 25 aprile 1934.

«Brescia», a. IV, n. 7. luglio 1934.

«Il Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, 1934.

P. FEROLDI, Esame dei valori alla sindacale, «Il Popolo di Brescia», 23 dicembre 1934. «III Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, novembre-dicembre 1936.

P. FEROLDI, Precisazioni... «Il Popolo di Bre@ia», 2 dicembre 1936.

«IV Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, febbraio-marzo 1938.

P, FEROLDI, Quarta mostra sindacale, «Il Popolo di Brescia», 15 febbraio 1938.

D. BONARDI, La sindacale a Brescia, «La Sera» Milano, 29 aprile 1940.

P. FEROLDI, Orientamenti..., «Il Popolo di Brescia», I maggio 1940.

P. FEROLDI, Mostra alla galleria di Tresanda S. Nicola, «Il Popolo di Brescia», 5 dicembre 1940.

E. VIGLIANI, Invito ad una mostra, «L'Italia», 8 dicembre 1940.

«VI Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, 3-24 maggio 1942.

«L'Italia», 18 maggio 1942, Arte sacra alla VI sindacale.  Ili.

«I Mostra nazionale d'arte», Verona, agosto 1942. (Si veda «Il Popolo di Brescia», 27 agosto 1942).

"Mostra degli artisti lombardi", Milano, ottobre-novembre 1945.

AEQUUS, Duecento opere di artisti bresciani, «Giomale di Brescia», 24 ottobre 1945. «La Voce del popolo», 30 marzo 1946, Compimento di un voto.

«I pittori dell'Arte e cultura», Brescia, 19-30 maggio 1946, Catalogo.

PAGAJA, La mostra degli undici, «L'Italia», 21 maggio 1946.

L. FAVERO, La mostra degli undici, «Il Popolo», 23 maggio 1946.

«Galleria A.A.B.», Brescia, G. Asti nel cinquantenario artistico, settembre 1946.

«Il Mostra dell'A.A.B.», Brescia, 12-27 ottobre 1946.

AEQUUS, Nel mezzo e moderati gli artisti del Gruppo B, «Giornale di Brescia», 8 maggio 1947.

0. DI PRATA, La mostra dell'artistica, «Il Popolo», Il maggio 1947.

«Natale degli artisti», Brescia, dicembre 1947, Catalogo.

G. TURELLA, Il Santuario.f@a gli ulivi, «Il Popolo», 25 luglio 1948.

«Mostra d'arte bresciana», Salsomaggiore, agosto 1948, Catalogo.

G. VEZZOLI, Novità nella (,,hiesa di Nuvolento, «L'Italia», 19 e 21 settembre 1948.  FAB., Il presepe nell'arte, «Il Popolo», 2 gennaio 1949.

«Pittori e scultori del Bruttanome», Brescia, novembre 1949, Catalogo.

«Giornale di Brescia», 24 novembre 1951, Notturna asta alla A.A.B..

«Artisti del Bruttanome», Brescia, febbraio-marzo 1952, Catalogo.

VA., Otto artisti ciascuno a suo modo, nel Bruttanome, «Giornale di Brescia», 23 febbraio 1952.

F.M., Corriere della Valverde, «Giornale di Brescia», 4 febbraio 1953.  M.G., V. Pescatori, «Il Cittadino», 19 aprile 1953.

B.R., Nella sede municipale di Manerbio, «Giornale di Brescia», 4 gennaio 1955.  G. CORVI, Sul cappello che noi portiamo, «Giornale di Brescia», 2 giugno 1955.

«Giornale di Brescia», Il gennaio 1957, Ili.

F. PELIZZARI, Gli a esci scoperti a Idro, «Giomale di Brescia», 17 novembre 1957.

«Giornale di Brescia», 15 aprile 1958, L'edicola di S. Gitiseppe III.

A.C. ODDASSO, Mostra ispirata a Gesù lavoratore, «L'Osservatore romano», I I maggio 1958. «L'italia», 31 ottobre 1958, Nella (,appella dei Frati di S, Gaetano, 111.

«Giomale di Brescia», 2 agosto 1959, Restaiíri nel Duomo di @@er<)Ia. «Premio città di Palazzolo», 1-15 novembre 1959, Catalogo.

«L'italia», 9 dicembre 1959, L'Imtnat-olata nella (,hiesa di A(fianello.

G. PANAZZA, «La Pinacoteca Tosio Martinengo», Ed., Alfieri a Lacroix, Milano, 1959.

D. RICCIONI, Un mon mento da restaurare a Bornato, «Giornale di Brescia», 22 agosto 196 1.

«Giornale di Brescia», 21 ottobre 1961, t'n al kest-o nella (-hiesa del Carmine.

F. FRASSINE, A. Zanano af .f@e.@(-hi di valore, «Giomale di Brescia», 4 aprile 1963.

F. FRASSINE, Nella parrocchiale di Lai,one a,tf@est-hi di F. Ri(-(@hino,

«Giornale di Brescia», 8 agosto 1963.

«Giornale di Brescia», 5 ottobre 1963, Nuova pala in S. Giuseppe.

«La Voce del popolo», 26 ottobre 1963. .,] Ponte Zanan(> restauri alla pat-ro(,(,hiale. «Là Voce del popolo», 24 aprile 1964, Il Calvario del Fant@>ni a C'astelf@an<-o. «Giomale di Brescia», 28 maggio 1964, Una B. t' delle Grazi(, of ,Ièp-ta al Papa.

«Giornale di Brescia», 10 aprile 1965, Pittori all'opera.

G. PANAZZA, Un salone del Gambai-a t-estiliiito ad antica belle::--a, «Giornale di Brescia»,

20 febbraio 1966. (Si veda s.f. del 2 e 20 marzo).

G.C. PIOVANELLI, L'antica potenza degli A@,<)gadt-o, «Giomale di Brescia», 9 novembre 1971.

R. LONATI, «Gruppo di Pittori bresciani», Galleria A.A.B., Brescia, 7-20 aprile 1973.

L. SPIAZZI, Mostre in città, «La Voce del popolo», 13 aprile 1973.

E.C.S.(alvi), G@ppo di pittori bresciani, «Giornale di Brescia», 17 aprile 1973.

G. STELLA, M. Pescatori, «La Voce del popolo», 5 ottobre 1973.

'«Piccola galleria U.C.A.I.», Brescia, 24 maggio 1980, Arte bresciana del passato prossimo.

L. SPIAZZI, Arte in città, «Bresciaoggi», 31 maggio 1980.

AA.VV., «Brescia '80», Brescia, 1-1 I maggio 1980, Catalogo.

A.M. COMANDUCCI, «Dizionario dei pittori... italiani», Ed.  IV, (1972).

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: