HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

PECI ENRICO.  Borno, 18 novembre 1885 - Vaprio d'Adda, 9 maggio 1974.

Dopo aver frequentato l'accademia di Brera sotto la guida di Cesare Tallone, trasferitosi per alcuni anni negli Stati Uniti, a Pittsburgh, proseguì l'apprendistato presso il prof.  Crovagna, con il quale decorò vari edifici pubblici e privati.  Le note ritrovate dicono Enrico Peci presente alle esposizioni dell'Arte in famiglia, alle sindacali degli anni Trenta.

Nel 1938 partecipa alla mostra della montagna accanto a Togni, Rizzi, Zatti, Vimercati, Sorlini.  Prevalentemente affreschista, ha lasciato tuttavia tele in città: presso l'ing.  Cavadinl,-11 seri.  Bonardi, il comm.  Magnocavallo, vale a dire collezionisti noti, che depongono a favore della qualità pittorica del Peci.  A Milano un suo dipinto possiede la famiglia dell'ing.  Bignami.  Degli anni Quaranta (prima metà) sono due affreschi eseguiti per la parrocchiale di Castrezzato; sue le decorazioni della sala conciliare di Borno.  Ancora oggi, parenti del pittore vivono a Pian di Bomo, ma non sono stati in grado di riferire come egli abbia trascorso gli anni più vicini

BIBLIOGRAFIA

«Mostra d'Arte in famiglia», giugno 1919, Catalogo.

«I Mostra triennale d'arte», Brescia, maggio 1928, Catalogo.

«Il Popolo di Brescia», 24 aprile 1928, I mostra triennale d'arte bresciana. «Il Mostra d'arte del sindacato prov.  B.A.», Brescia, 1934, Catalogo.

P. FEROLDI, Precisa ioni, «Il Popolo di Brescia», 2 dicembre 1936.

«IV Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, febbraio-marzo 1938, Catalogo. «Il Popolo di Brescia», 14 luglio 1938, Alla ostra della montagna.

«VI Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, 3-24 maggio 1942, Catalogo.  A.M. COMANDUCCI, «Dizionario dei pittori... italiani», Ed. 1945 e segg.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: