HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

PAROTO.  Secolo XV.

Magister Parotus, nel 1447 firma il polittico già nella chiesa di S. Siro, in Cemmcí, dopo varie vicissitudini finito in Museo americano.  Opera notevole condotta nell'ambito di Michelino da Besozzo e aperta e vasta visione.  Il polittico si compone di due ordini sovrapposti di Santi e la centrale «allungata e sottile figura della Vergine, con la trovata geniale dell'alta siepe di alberi che s'innalza e si incurva dietro la figura». Da questo dipinto gli studiosi attingono per individuare altri lavori di Paroto, la cui attività è ancora in ombra. S'accostano al polittico, ma con qualità pittoriche assati attenuate e in attesa di certa attribuzione, un frammento di affresco votivo nella cripta della stessa chiesa di Cemmo; altro frammento affrescato nell'oratorio di Montecchio di Darfo; a Berzo Inferiore, nella chiesa di S. Lorenzo, datato forse 1440, è un Matrimonio di S. Caterina al quale si riallaccia la vicina Madonna in trono e S. Antonio abate. Nella collezione Bugatti-Valsecchi di Milano esiste un polittico di ignoto Maestro del XV secolo che «maggiormente deriva dal capolavoro di Paroto», tanto da far pensare, per alcune figure, ad una copia. La figura del Paroto attende altresì di essere dlsgiunta o definitivamente congiunta con quella di Maestro Pietro, citato in atto notarile del 1433 in qualità di testimonio.

BIBLIOGRAFIA

G. BRUNATI, Schede manoscritte presso l'Ateneo di Salò.

G. ROSA, «Relazione della Commissione prov. per la conservazione ... », 1872.

S. FENAROLI, «Dizionario degli artisti bresciani» 1887.

A. SINA, Intorno a due pittori camuni del Quattroc@nto, «Illustrazione bresciana», I settembre 1910.

P. TOESCA, «La casa italiana: Bugatti-Valsecchi in Milano», Milano, 1928.

M.L. FERRARI, «Giovan Pietro da Cemmo», Milano, 1956.

M. MEISS, An early Lombard Altarpiace, «Arte antica e modema», 1961, nn. 13-16. «Storia di Brescia», Voi. li.

E.G., Il politico del maestro Paroto, «Giornale di Brescia», 10 luglio 1979.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: