HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

PAOLO DA BRESCIA.  Secolo XV.

Volutamente si sono tenute distinte le voci di Paolo da Brescia e Callina Paolo, il Vecchio, anche se i due nomi indicano il medesimo artista.  Identità solo da pochi anni provata. Come afferma Gaetano Panazza, Paolo da Brescia è il nome con il quale Paolo da Caylina (v.) amava firmarsi e del quale unica opera certa era il polittico per la chiesa di S. Lorenzo in Mortara, attualmente alla Pinacoteca Sabauda di Torino. La scoperta avvenuta negli anni 1967-68 degli affreschi nella bresciana chiesa di S. Giovanni firmati e datati: 1486 - Opus Pauli Picto, dice senza dubbio che «Ci si trova davanti alla firma del vecchio Caylina». Firma e data di grande interesse, perché sposta assai avanti la documentazione sul pittore, Fino ad allora interrota al 1475, sia perché aggiunge una opera sicura,  che apre nuovi orizzonti ci-rca l'attribuzione d' altre, alle quali  fa riferimento lo stesso dr.  Panazza, portando autorevoli elementi per sciogliere gli interrogativi sollevati a proposito degli ancora ignoti artisti operosi, ad esempio, in S. Maria della Mitra di Nave, in S. Maria della Ruota di Calvisano, in S. Cristo di Brescia, in S. Stefano di Rovato o nella chiesetta di Indico di Lodrino ed altri ancora. E’ quindi da considerare questa Voce come integrazione a quella già citata di: Callina Polo il Vecchio, alla quale si rinvia.

BIBLIOGRAFIA

Sta in: G. PANAZZA, Un'opera nu<)ì,a di Paolo da Brescia, «Studi di storia dell'arte in onore di A. Morassi», Venezia, Alfieri, 1971.

Si veda inoltre:

F. MACCARINELLI, «Le glorie di Brescia», 1747, Ediz.  C. Boselli, 1959.

S. FENAROLI «Dizionario degli artisti bresciani», 1887.

R. D'AZEGLIO, «Studi archeologia dell'Arte del disegno», Vol. 11, p. 175.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: