HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

MUSONI RICCARDO.  Acquanegra (Mn), 10 settembre 1922. 

Presente a rassegne ordinate dalla A.A.B., in varie occasioni si è pure distinto in concorsi a carattere regionale. In personale ha esordito assai tardi, proponendo una pittura figurativa tesa a «raccontare» la misera vita quotidiana, espressa attraverso scarne essenzialità.  Ne nascono così figure di contadini, nei cui volti è segno di sole e vento; le case di quei contadini, accostate le une alle altre «come in un arazzo, il paesaggio richiama il sud» entro luci rattese che sottolineano la corposità sintetica.  Così le nature morte, fatte di fiori e frutti di quella terra, dalla riassuntiva, plastica resa: quasi a serrare in sé la fatica occorsa per la raccolta. Se in quelle opere, frutto di qualche anno addietro, già s'avvertiva il bisogno di Musoni di evolvere il rapporto esistente fra uomo e oggetto, nel più recenti dipinti si è decisamente immessa una problematico maggiormente impegnativa: lo testimonia il quadro La macchina in cui, pur mantenendo la impostazione «tonale priva dei mezzi toni, ove il bruno si attizza di sanguigno, scomparso o quasi il grigio, si fanno avanti tinte più aspre», la sua pittura assume impronta realistica e surreale ad un tempo; la scomposizione delle forme non attenua la drammaticità della testimonianza affidata ai colori.

BIBLIOGRAFIA

L. SPIAZZI, «Galleria A.A.B.», Brescia, 23 febbraio - 5 marzo 1976.  AA.VV., «Brescia'80», Brescia, I - I I maggio 1980, catalogo.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: