HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

MOLINARI LUIGI.  Brescia, 6 giugno 1906.

Ha frequentato, saltuariamente, la Scuola d'arte applicata del Castello sforzesco di Milano durante gli anni 1927,1930, con buone votazioni.  In veste di supplente ha brevemente insegnato in scuole milanesi e bresciane. Decoratore, più che pittore, si è formato accanto al prof.  Cisterna di Roma prima, con Giuseppe e Vittorio Trainini poi, svolgendo la parte architettonica in chiese di Milano, Brescia e della provincia, con particolare ricordo nella bella chiesa delle Adoratrici di via Moretto (circa 1930).  Ha altresì operato con Gerolamo Calca e a fianco di Gaetano Cresseri ha contribuito alle decorazioni in chiesa di Treviglio.

Carattere schivo, ha partecipato ad alcune collettive milanesi («Galleria Pesaro»), mentre in cìttà ha figurato in sindacali provinciali negli anni precedenti al richiamo alle armi, a causa del secondo conflitto mondiale.Al ritorno a casa, la collaborazione prestata in seno all'azienda familiare attenua notevolmente l'attività pittorica. Disegnatore, decoratore più che autore di quadri, Molinari nel carboncino raggiunge apprezzabili effetti di pastosità e delicatezze, soprattutto nel paesaggio, mentre con l'olio, con la tempera ripete sovente l'oleografico segno delle architetture murali, sia nel paesaggio, sia nelle nature morte (fiori in particolare). L autore di alcuni ritratti. Fra le partecipazioni a esposizioni in città si rammentano la «Seconda mostra del sindacato prov. di B.A.», del 1934 e le «Triennali bresciane», sempre negli anni Trenta.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: