HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

MARELLI SEVERINO.  Brescia, 19 agosto 1900. 

Di Giacomo e di Barbieri Emesta, Severino Marelli è decoratore e pittore.  Particolarmente attivo a partire dai primi anni Trenta, lo si ritrova presente nelle sindacali provinciali di B.A. per concorrere nel 1934 ai Premi Cazzago e Magnocavallo con due opere: Nota musicale e Composizione; mentre nel 1936 Venezia merita citazione di P. Feroldi che dell'opera dice «che racconta con unità st'listica una piazza, guastata però da spunti bozzettistici». Nella successiva edizione (1938), Marelli espone un Ritratto, così nel 1942, dov'è presente con Grazia e Venezia. Socio fondatore della Associazione artisti bresciani, nel 1945, ne vive assiduamente la vita, presenziando altresì alle mostre sociali; e a mostre provinciali continua a presenziare fin nei primi anni Settanta.

BIBLIOGRAFIA

«Il Mostra del sindacato prov. ß.A.», Brescia, 1934, Catalogo.

P. FEROLDI,,Precisazioni, «Il Popolo di Brescia», 2 dicembre 1936. «Il Popolo di Brescia», 2 gennaio 1938, Ragazza, III.

«IV Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, febbraio-marzo 1938, Catalogo.

P. FEROLDI, La quarta mostra sindacale d'arte, «Il Popolo di Brescia», 15 febbraio 1938. «VI Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, 3-24 maggio 1942, Catalogo.

«Il Giornale dell'arte», I luglio 1946, Brescia.

FAB., Le dieci interpretazioni in Episcopio, «Il Popolo», 2 gennaio 1949. «Il Mostra A.A.ß.», Brescia, 24 settembre-6 ottobre 1960.

«III Mostra artisti bresciani: A.A.B.», Brescia, 27 aprile-5 maggio 1963.  V., S. Agata come via Margutta, «Giomale di Brescia», 29 aprile 1969.

T. GATTI, «Mostra postuma dei Soci», A.A.ß., Brescia, 3-22 ottobre 1970, Catalogo.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: