HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

MANDRUZZATO FRANCESCO.  Brescia, 1902. 

Notissimo chirurgo traumatologo, fin dalla sua prima apparizione in veste di pittore propose una produzione dignitosa, non priva di raffinatezze. In quegli anni, 1960 circa, oltre che il disegnatore testimoniato da alcune calcografle dedicate ad aspetti pittoreschi dell'isola di Ponza, si è affermato l'abile creatore di ceramiche dal gusto barocco e dalla notevole grazia espressiva. Raggiunti gli anni della quiescenza, Mandruzzato si è dedicato con esclusiva applicazione alla pittura, affrontando varie tematiche: dai «racconti fantastici» al paesaggio urbano (Venezia, Brescia, Milano) del quale coglie architetture antiche; alla natura morta. Ma dove il pittore sembra meglio esprimersi è nella evocazione di un mondo nordico, o meglio, alle sue «macabre storie» in cui nude figure riunite in gran numero danno vita a fantastiche e macabre scene. I quattro cavalieri dell'Apocalisse, Diavolo nella cattedrale, Sortilegio, sono titoli di dipinti che, esposti nel 1974, possono dare indicazione dei temi prediletti con esiti elogiati anche da Dino Buzzati.

BIBLIOGRAFIA

«Galleria del Corso», Brescia, 28 maggio-6 giugno 1960.

«Giornale di Brescia»@ 5 giugno 1960, F. Mandruzzato alla Galleria del Corso.  D. BUZZATI, F. Mandruzzato, «Corriere della sera», 19 dicembre 1969. «Galleria A.A.B.», Brescia, 21 gennaio-3 febbraio 1973.

D. BUZZATI, «Galleria A.A.B.», Brescia, 26 ottobre-7 novembre 1974.

L. SPIAZZI, Arte in città, «Bresciaoggi», 2 novembre 1974.

L. SPIAZZI, Arte in città, «Bresciaoggi», 4 dicembre 1976.

L. SPIAZZI, Brescianità e giovani, «Bresciaoggi», 25 novembre 1978.

 

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: