HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

MAGGI AJMO.  Brescia, 31 maggio 1756-9 dicembre 1793.

Di nobile famiglia ed egli stesso conte, compiuti gli studi all'università di Bologna, fece ritorno in città ed attese agli studi della letteratura, della pittura e della filosofia, non tralasciando l'esercizio del violino.  Come pittore fu allievo di Agostino Bertelli, del quale scrisse la vita, opera pubblicata dalla tipografia Pasini nel 1794. Emma Calabi, di lui rammenta due paesaggi custoditi dal discendenti e giudicati «cose modeste assai».  Morì ancor giovane, per crudele malattia.

BIBLIOGRAFIA

G.B. CARBONI, «Notizie di pittori e scultori», 1776, Ed.  C. Boselli, 1962.

F. NICOLI CRISTIANI, «Vita e opere di L. Gambara», 1807.

S. FENAROLI, «Dizionario degli artisti bresciani», 1887.

E. CALABI, «Pittura in Brescia nel Sei-Settecento», 1935.

«Storia di Brescia», Voi. ili.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: