HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

MADONI ENRICO GIUSEPPE.  Brescia, 17 aprile 1862-24 settembre 1928.

Di Luigi e di Rosa Gualeni, nel 1891 ha sposato la signorina Flaminia Pogliaghi.  Professore di disegno. Come pittore decorativo s'č posto in luce in seno alla Societą dell'Arte in famiglia. Presente alla Mostra d'arte allestita nell'ambito della Esposizione bresciana del 1904 (V. Catalogo), in successive occasioni di manifestazioni sociali del noto sodalizio espose Dittico su pergamena e, accanto a questa «prova», proponeva una classica figura di giureconsulto gią lodata in occasione di concorso per il Palazzo di Giustizia in Roma (1 904). Nello stesso anno (agosto 1904), suoi Gruppi erano citati durante una esposizione in palazzo Bargnani. Ancora nel 1916, alla Mostra d'arte moderna nelle sale della Pinacoteca Tosio Martinengo, promossa dalla Pinacoteca stessa, dal Comune e dall'Ateneo, nel folto gruppo di pittori quali Franciosi, Pasini, Coccoli, Castelli, Cresseri, Barbieri, Soldini, ecc., Enrico Madoni presentava «graziosi fregi con putti e vivaci cesti di frutta eseguiti con apprezzabile perizia».

BIBLIOGRAFIA

«La Sentinella Bresciana», 28 gennaio 1909, La mostra dell'Arte infamiglia aprirą oggi.

«La Sentinella bresciana», 29 gennaio 1909, La mostra dell'arte infamiglia.

«La Sentinella bresciana», 8 agosto 1909, Il vernissage della mostra a palazzo Bargnani.

«La Sentinella bresciana», 30 agosto 1909, Esposizione d'arte.

«La Sentinella bresciana», 14 maggio 1916, Esposizione d'arte moderna.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: