HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

LIA MARCELLO.  Asola, 1886 - Fasano del Garda, 1971.

Dal 1920 si è trasferito a Fasano, dove lo si ricorda ancora negli anni Sessanta.  Aiuto ed allievo di Angelo Landi, ha avvicinato anche l'arch.  Maroni, avendo da lui consiglio per ritrarre l'intemo del Vittoriale in alcuni dipinti. Decoratore, acquerellista oltre che autore di olii, la sua pittura non si discosta dalla tradizione ottocentesca: i suoi dipinti, numerosi, ritraggono panorami del lago, figure caratteristiche del paese benacense.  Né mancano ritratti.  Tanto appare delicato ed effuso il paesaggio acquarellato, tanto sostenuta è la figura. Di accurata esecuzione la serie di farfalle, bestiole, eseguite con verosimiglianza scientifica. Dal 1930, nei periodi estivi ha ospitato Giuseppe Mentessi, con il quale intrattenne anche corrispondenza.  Negli autografi custoditi da Lia, la figura dell'insigne maestro di Brera riemerge in tutta la sua affabilità e amorevolezza verso gli allievi, nella naturalezza dei contatti umani. Per la serietà e onestà, Marcello Lia è stato chiamato a coprire cariche in Associazioni della località in cui ha vissuto.

BIBLIOGRAFIA

R. LONATI, Un insigne artistaferrarese sulle rive del Garda, «Il Garda», Mademo, a. 111, n. 3, I agosto 1966.

R. LONATI, Giuseppe Mentessi: epistolario gardesano, «L'Ogliolo», a. 111, n. 6-9, giugno settembre 1977, p. 217.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: