HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

JOLI FAUSTINO.  Brescia, 1814 - 22 settembre 1876.

Figlio di Girolamo (v.) pur esso pittore, č stato allievo di Giovanni Renica..Apprezzato paesaggista, nei suoi dipinti inseriva animali (dai cani ai cavalli a intere mandrie al pascolo) ispirandosi agli aspetti della provincia bresciana.  E gli animali prediletti ritrasse in primo piano in numerose tele dal tocco rapido e preciso, vivacizzante. I suoi cavalli, ripetutamente studiati anche in numerosi disegni, tutti da conoscere, raggiungono classica eleganza, mentre nelle scene di vita campestre i buoi, premuti dalla fatica, hanno con l'uomo che li pungola, inciso il segno della quotidiana, rude vicenda. Pił noti sono i dipinti dedicati dallo Joli a episodi guerreschi, riprodotti sia in pagine di storia, sia in cartoline evocative.Battaglie a Pastrengo, S. Martino e Solferino, Peschiera... popolate da soldati in variopinte uniformi; particolare interesse tuttavia suscitano per la nostra cittą gli episodi dei saccheggi a Torrelunga, i massacri dopo le Dieci Giornate, i combattimenti in piazza dell'Albera, la barricata a S. Barnaba, o l'albergo Pergola o le Carceri di piazza Vecchia: testimonianze veritiere e partecipi del nostro Risorgimento o aspetti d'epopea bresciana.  Numerose delle tele ricordate sono presso la Pinacoteca Tosio Martinengo, unicamente a paesaggi della Valle Trompia e dei laghi d'Iseo e di Garda. Un album di disegni del 1848-1849 č custodito dalla Biblioteca Queriniana; ma non poche famiglie bresciane posseggono dipinti o disegni dello Joli.  Oltre che fecondo pittore fu maestro a numerosi pittori nostri e membro del patrio Ateneo.

BIBLIOGRAFIA

G. ZANARDELLI, «Lettere sulla esposizione bresciana», Ed.  Valentini, 1857.

«Commentari dell'Ateneo», Brescia, 1858-186 1.

DYDINO, A zonzo per le sale della Esposizione, «La Sentinella Bresciana», 25 agosto 1875. «La Sentinella bresciana», 23, 24 settembre 1876, Necrologio.

G. GALLIA, F. Joli, Necrologio, «Commentari dell'Ateneo», Brescia, 1877.

P. DA PONTE, «Esposizione della pittura bresciana», 1878.

S. FENAROLI, «Dizionario degli artisti bresciani», 1887.

V. BIGNAMI, «Pittura lombarda del XIX secolo», 1900.

THIEME BECKER, Voi.  XIX, (1 926).

COMUNE DI BRESCIA, «Mostra della pittura bresciana dell'Ottocento», 1934.  Catalogo.

E. SOMARE, La mostra della pittura bresciana dell'Ottocento, «Brescia», a. VI, aprile 1934.

G. NICODEMI, «Commentari dell'Ateneo», Brescia, 1935, p. 250.

V. LONATI, Arte di ieri e arte di oggi, «Commentari dell'Ateneo», Brescia, 1954.

G. PANAZZA, «I civici Musei e la Pinacoteca di Brescia», 1958.

G. PANAZZA, «La Pinacoteca Tosio Martinengo», Ed.  Alfieri e Iaeroix, Milano, 1959.

G.C. PIOVANELLI, Il Pittore G. Renica e il suo viaggio in Oriente, «Commentari dell'Ateneo», Brescia, 1963.

«Storia di Brescia», Vol.  IV.

G. PANAZZA, «La Pinacoteca e i Musei di Brescia», Ist.  Ital. d'arti grafiche, Bergamo, 1969.  A.M. COMANDUCCI, «Dizionario dei pittori... italiani», tutte le edizioni.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: