HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

GROPPELLI MARIO.  Brescia, 1927.

Autodidatta, fin da giovane si applica al disegno e alla pittura; con il trascorrere degli anni si orienta nella ricerca di una tecnica personale creando alfine un supporto al colori che attraverso «cottura» acquistano l'aspetto e la consistenza della ceramica, con effetti cromatici di particolare brillantezza..Paesaggista, insegue vastità prospettiche accentrando l'attenzione su pochi elementi compositivi.  Ne sorte una sensazione di silenziosa tranquillità fatta di arabescata trama di cespugli, spogli alberi, pietrose mura di casolari.  Le nature morte sono in prevalenza composte da mazzi di fiori policromi che ben si addicono ai colori e tecnica usati. Pittura «ingenua», con echi dal floreale: ha il più apprezzato pregio nella attualità cromatica, nella costruzione fantasiosa, nella cesellata e smaltata fusione di forme e colori.  Groppelli ha esposto in mostre collettive della A.A.B. e del Gruppo Moretto, anche in provincia; affrontando il pubblico con personali alla A.A.ß. (1 972) a Isorella (1973), Castiglione delle Stiviere e Brescia (1974), Ghedi (1975), Brescia ancora (1977).

BIBLIOGRAFIA

R. LONATI, «Galleria Il Diamante», Ghedi, 29 marzo-1 I aprile 1975.

A. MAZZA, «Galleria Arengo», Brescia, 19-31 marzo 1977.

 

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: