HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

GIUPPONI ERNESTO.  Brescia, 22 aprile 1924. 

Autodidatta, ha al suo attivo numerose partecipazioni a mostre provinciali fra le quali si citano i Premi Caprino Veronese, Bormio, Bomato, S. Agata, Santhià, Villanuova, dove si è particolarmente evidenziato.Vittorio Ravasio ricorda presenze di Giupponi anche a Londra e New York.  Sue personali si ricordano invece negli anni 1968, 1970, 1972, 1973 e 1974 (Vallio, Montecatini, Roncadelle, Desenzano, Brescia).Prettamente paesaggista, si ispira alla tradizione e ai motivi montani, dove gli è possibile «giocare» con le varie gamme dei verdi a ricomporre le chiome di maestosi alberi, il declinare dei prati, il composito lontanarsi di cespugli e di massi lungo torrenti dalle spumose o limpide acque. Né mancano caratteristici angoli cittadini, come Piazza T Brusato. «I colori, nelle felici composizioni, esprimono temperamento espressivo, in cui l'angoscia del tempo non ha offuscato i valori che inducono al romanticismo».  Nascono così visioni dalle più diverse atmosfere: dalle rive del Garda alla chiesa di Fiumicello, dai cascinali di Valle Trompia alle vie, agli angoli antichi della città nostra, dai vigneti di Gussago alle fiorite primavere del nostri Ronchi... Un naturalismo, dunque, che affonda le radici nella serena contemplazione della natura, di quanto ci circonda e ci sa ancora commuovere.

BIBLIOGRAFIA

«Galleria la Loggetta», Brescia, 20 gennaio-4 febbraio 1968.

V., S. Agata come via Margutta, «Giomale di Brescia», 29 aprile 1969. «Galleria A.A.B.», Brescia, 18-30 aprile 1980.

A. MAZZA, «Galleria la Cornice», Desenzano, 19 febbraio-2 marzo 1972.

V. RAVASIO, «Panorama d'arte», Magalini Ed., Brescia, 1977.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: