HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

GENTILE DA FABRIANO. 1370 - Roma, 1427.

Fra i maggiori pittori, egli portò a sommo grado la fusione fra naturalismo lombardo, la raffinatezza dell'arte senese congiunti a «preziosa finitura da orafo». La sua Adorazione dei Magi, degli Uffizi, a Firenze, racchiude la più alta espressione di suggestioni naturalistiche e alito fiabesco.  Qui lo si ricorda perché fu operoso a Brescia fra il 1414 e il 1419, chiamatovi da Pandolfo Malatesta ad affrescare la cappella del palazzo Ducale in Broletto.  Opera purtroppo perduta e della quale neppure resta testimonianza circa i soggetti pittorici. Tuttavia l'opera dell'insigne artista influì sugli artefici locali che il Malatesta volle a sé vicini.

BIBLIOGRAFIA

Per il periodo bresciano si veda:

«Storia di Brescia», Vol. 11, pp. 892, 893.

Si veda inoltre:

G. VITALINI SACCONI, «La Scuola camerinese», Ed.  Libraria, Trieste, 1970.

G.L. MASETTI ZANNINI, Un grande pittore marchigiano a Brescia, «Giornale di Brescia», 27 marzo 1970.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: