HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

GATTI GABRIEL.  Brescia, 1917.

Figlio dell'editore Vittorio e fratello di Toni (v), è stato dapprima allievo di Angelo Sala e poi di Emilio Pasini.  Ha frequentato altresì la Scuola Moretto, avvicinando Domenico Lusetti dal quale trasse profitto per i I disegno. La sua passione pittorica risale alla giovanissima età di quattordici anni e già negli inizi degli anni Trenta intraprende ad esporre in mostre cittadine e provinciali: ciò fino allo scoppio della seconda guerra mondiale durante la quale visse a Bovegno, entrando nella Resistenza. Nel 1944 si ricorda una sua mostra alla «Bottega d'arte» e già dalla prima vasta collettiva cittadina del dopoguerra (ottobre 1945) vive i primi passi della Società arte e cultura, divenuta poi A.A.B., nelle cui sale sarà anche insegnante.  In seno alla Associazione di via Gramsci espone ripetutamente, si affianca'anche al Gruppo degli Indipendenti che diedero vita a numerose mostre sia nelle sale del Mercato e nel Duomo vecchio, sia alla Loggetta. t pure di quel periodo (1 9 5 3) la partecipazione al Premio Brescia. All'attività di cavalletto alterna anche opere decorative in sacri edifici fra i quali si ricordano la chiesa di S. Carlo di via Luzzago, in città (1950) e quella di Teglie (1958).Sempre più numerose le mostre collettive alle quali prende parte, alternate a personali in Brescia o a Verona e Montecatini (1969). Il soggiorno parigino, alfine, testimoniato da numerose opere esposte al nascere degli anni Settanta. Se nei primi tempi dell'attività, quelli della ricerca espressiva, aveva attinto alla purezza del colore, alle tonalità decise e squillanti ed al motivi racchiusi in peltri, rami, ottoni offerenti effetti cromatici e plastica massa, nel susseguirsi degli anni si dedicò al ritratto, dapprima inteso come ricerca della verità fisica, e poi come ricerca introspettiva.  Ciò portò il pittore ad un alleggerimento dei cromatismi, fino ad una «rarefazione» giocata sui grigi e sugli argentei riflessi, a volte raggiunti anche attraverso varie tecniche. Fra le figure di vecchi, di noti personaggi si inseriscono i volti di bambini dei quali sono colti la spontaneità incontaminata e il trasparente animo intuibile attraverso quegli occhi mobilissimi e sereni. Sono questi i ritratti che paiono maggiormente riflettere l'animo di Gabriel Gatti romantico paesaggista, che pure nella campagna o negli scorci urbani cerca luci effuse, lontane atmosfere d'un mondo sognato, forse intimamente rimpianto.

BIBLIOGRAFIA

P.FEROLDI, Precisazioni..., «Il Popolo di Brescia», 2 dicembre 1936.  L.V.(ecchi), Tavolozza triumplina, «Il Popolo di Brescia», 26 agosto 1938. «IV Mostra del sindacato prov.  B.A.», Brescia, 1938, Catalogo.

0.L. PASSARELLA, La VI sindacale, «Il Popolo di Brescia», 3 maggio 1942.

E.PASINI, VI sindacale delle arti, «L'Italia», 16 maggio 1942.

«Bottega d'arte», Brescia, 18 marzo- I 6 aprile 1944.

L.FAVERO, Pittori e scultori alla mostra d'arte e cultura, «L'Ora del popolo», 18 ottobre 1945.  AEQUUS, Duecento opere di artisti bresciani, «Giornale di Brescia», 25 ottobre 1945.

E.PASINI, La mostra degli Indipendenti in Duomo vecchio, «L'Italia», 10-24 novembre 1946. «La Provincia di Brescia», 21 aprile 1947, La mostra degli Indipendenti.

E.PASINI, Vernice agli Indipendenti, «Il Popolo», 2 dicembre 1947. «L'Araldo delle arti», dicembre 1947, Gli artisti Indipendenti di Brescia. «Giomale di Brescia», 15 maggio 1949, All'Enal mostra degli Indipendenti.  E. PASINI, La mostra degli Indipendenti.... «Il Popolo», 22 maggio 1949. «Giomale di Brescia», 23 marzo 1950, Tredici Indipendenti alla Loggetta.

G.CRISTINI, Tele di G. Gatti, «Giornale di Brescia», 26 ottobre 1952.

0.DI PRATA, Artisti alla galleria A.A.B., «Terra nostra», n. 1, novembre 1952, p. 39.

«Terra nostra», n. 2, dicembre 1952, Natività.

«Terra nostra», n. 5, marzo 1953, p. 3 1, Ritratto di A. Canossi. «Premio Brescia», Brescia, 1953, Catalogo, p. 13.

MARTELONI, Alla A.A.B. sono di scena i tradizionalisti, «Tribuna delle Regioni», 31 dicembre 1953.

«Tribuna sera», 21 gennaio 1954, Pitture e sculture deifratelli Gatti.

A.GATTA, Volevano un apostolo con la pipa negli affreschi della chiesa di Teglie, «Giomale di Brescia», 21 ottobre 1958.

R.APICELLA, Pittura bresciana del dopoguerra, «Brescia e Provincia», monogr. per gli a. 1958-1959, p. 86.

G.VALZELLI, Pittori bresciani a Breno, «Giomale di Brescia», 20 agosto 1959. «Galleria del Corso», Brescia, 16-27 maggio 1960.

L.F.(avero), G. Gatti, «La Voce del popolo», 21 maggio 1960.

«Giornale di Brescia», 12 maggio 1962, Esine: i restauri della chiesa.  G. VALZELLI, I Profeti e la turba.... «Br-uttonome», Vol. 1, (1 962).  JO COLLARCHO, Galleria d'arte, «Biesse», a. III, n. 25, aprile 1963. «Galleria A.A.B.», Brescia, 16-28 novembre 1963.

E.C.S.(alvi), Mostre d'arte, «Giornale di Brescia», 26 novembre 1963. (Si veda l'edizione del 20 novembre, Pierrot, Ill.

JO COLLARCHO, Galleria d'arte, «Biesse», a. III, n. 3 1, novembre 1963.

G.V.(alzelli), Inizia la,Iiera di Montichiari, «Giomale di Brescia», 8 maggio 1964.

G.VALZELLI, Nella mostra della caccia alla A.A.B., «Il Cittadino», I I ottobre 1964.

«Storia di Brescia», Vol.  IV.

G.VALZELLI, La tre giorni di Montichiari, «Giornale di Brescia», 12 maggio 1965. «Galleria Cavalletto», Brescia, 15-31 maggio 1965.

G.V.(alzelli), Arte, «Il Cittadino», 23 maggio 1965.

E.C.S.(alvi), Mostre d'arte, «Giornale di Brescia», 26 maggio 1965.

A.RIZZI, Artefigurativa, «Corriere della Valle», maggio 1965.

A.ZAGNI, «Galleria Cavalletto», Brescia, 5-18 febbraio 1966.

VICE, Mostre d'arte, «Giornale di Brescia», I I febbraio 1966.  G.V., S. Pancrazio, «Giomale di Brescia», 12 maggio 1966.  A. ZAGNI,

 «Galleria A.A.B.», Brescia, 4-16 febbraio 1967. «Galleria A.A.B.», Brescia, 13-25 aprile 1968.

A.RIZZI, «Galleria S. Luca», Verona, 1969. E.FALQUI, «Galleria Ghelfi», Montecatini, 1969.

G.VALZELLI, A Peschiera..., «Giornale di Brescia», 18 settembre 1969.

L.SPIAZZI, «Galleria A.A.B.», Brescia, 16-28 gennaio 1971,

L.SPIAZZI, Arte in città, «Bresciaoggi», 4 febbraio 1971.

«Il Regalo», Brescia, Inverno 1972-@3, Stampa Tip.  Vestonese, 1972.

L.SPIAZZI, Un binomio al servizio dell'arte bresciana, Mario e Gabriel Gatti, «La Voce dell'automobilista», 31 dicembre 1974.

L.SPIAZZI, Arte in città, «Bresciaoggi», 17 dicembre 1977.  AA.VV., «Brescia'80», Brescia, I -I I maggio 1980, Catalogo. «Arte bresciana oggi», Sardini Ed.  Bomato.

A.M. COMANDUCCI, «Dizionario dei pittori... italiani», Ed.  IV, (1 972).

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: