HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Ferramola Benedetto. Secolo XVI.

Nato nel 1541 da Giovanni Giacomo, figlio del più noto Floriano Ferramola, è ancora vivente nel 1588.

Di lui non si conoscono opere certe, ma non è improbabile che, come altri congiunti di Floriano, abbia collaborato a lavori che sembrano segnare il trapasso dall’arte ferramoliana a quella di Paolo da Caylina il giovane; lavori rintracciabili in chiese quali S. Maria delle Consolazioni e S. Maria delle Grazie in città, S. Cassiano a Zone.

Per la ricerca documentaria si rinvia alla Voce: Ferramola Floriano, che annovera anche le varie ipotesi di attribuzione fatte dal Morassi, da Alessandro Sina e Da Ponte, ai quali fa riferimento la “Storia di Brescia”, Vol. II, p. 1004, n. 1.

Il Fenaroli (p. 307) indica la polizza d’estimo n. 301 del 1588 della quadra seconda di S. Giovanni dalla quale si deduce essere Benedetto ancora vivo in quell’anno.

BIBLIOGRAFIA

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore, 1984.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: