HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Donini Ettore. Corticelle Pieve, 10 giugno 1917.

Decoratore e restauratore, è stato per diversi anni accanto a Giuseppe e Vittorio Trainini durante l’apprendistato, e con Giuseppe Mozzoni e Agriconi, collaborando a diversi interventi conservativi in chiese della città (S. Agata, S. Lorenzo, S. Alessandro) e della provincia.

Negli anni Trenta ha partecipato ad alcune esposizioni collettive a fianco dei noti pittori: Canevari, Dolci, lo stesso Agriconi, finchè, verso il 1948 si è trasferito in Francia, a Parigi, proseguendo in quella città l’attività di restauro di edifici pubblici e privati. Tornato in Italia nel 1977, si è stabilito a Brescia, riprendendo contatti con i vecchi colleghi.

Pur proseguendo l’attività professionalmente scelta e che lo ha portato a operare nelle chiese dell’Ospedale di Gussago, di Urago d’Oglio, Calcinato, nella  Chiesa Parrocchiale di Fiumicello 1987 e Villa Badia Piccola, il cui restauro ha richiesto un impegno di circa 10 anni (dal 1989 al 1999), e in palazzi signorili in città, ha partecipato ad alcune mostre collettive, allestendo anche due personali: a Brescia (1979), a Artogne (1980).

Pittura figurativa, la sua, si rivolge al paesaggio e alla natura morta.

I migliori esiti sono raggiunti quando, tralasciato il particolare, sono proposte masse riassuntive. Ai colori lievi e chiari delle nature morte, in cui si ravvisa il ricordo di Maestri figurativi francesi, studiati durante il soggiorno parigino, si contrappone a volle l’impasto rorido, cromaticamente ricco dei paesaggi resi con tratto mosso e atmosfere di stagioni e ore luminose.

Intensa è proseguita la partecipazione a mostre collettive ospitate da note galleria cittadine (Vittoria, La Pallata, A. Inganni) fino a mezzo degli anni Ottanta. Dopo di allora lo si incontra con una certa assiduità nella Piccola galleria UCAI, ancor più nella sede dell’Associazione Artisti Martino Dolci dove partecipa a rassegne dei soci del sodalizio di via S. Faustino.

BIBLIOGRAFIA

L. SPIAZZI, “Galleria S. Gaspare”, Brescia, 17 - 29 febbraio 1979.

L. SPIAZZI, Arte in città, “Bresciaoggi”, 24 febbraio 1979.

AA. VV., “Galleria Le Pleiadi”, Artogne, 1 - 15 marzo 1980. (Con testi da L. Spiazzi e N. Mariani).

L. SPIAZZI, Giro dell’arte, “Bresciaoggi”, 21 giugno 1980.

“Collettiva”, Brescia, Galleria d’arte A. Inganni, 21 febbraio - 5 marzo 1981.

O. ZAGLIO (a cura di), “Invito al collezionismo”, Brescia, Galleria La Pallata, 14 nov. 1981.

O. ZAGLIO (a cura di), “Arte, sport e mestieri”, Brescia, Galleria d’arte Vittoria, 11 di-cembre1982.

O. ZAGLIO (a cura di), “Invito al collezionismo”, Brescia, Galleria d’arte Vittoria, 8 gennaio 1983.

L. SPIAZZI, “Collettiva”, Brescia, Galleria Busi, 17 dicembre 1983 - 8 gennaio 1984.

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore, 1984.

L. SPIAZZI, “Collettiva”, Brescia, Galleria Busi, 19-31 gennaio 1985.

AA. VV., “L’Arte lombarda in Valcamonica alle soglie del terzo millennio”, Pisogne, Galleria La Tavolozza, 2000.

P. PIETAT, Donini, vive la France, “STILE Arte” n. 68, maggio 2003.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: