HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Cimi Pietro. Brescia, 20 ottobre 1828 - 1 dicembre 1911.

Nato da Francesco e Caterina Cagiada, ebbe tre fratelli e professionalmente fu “agente agli studi”: per questa sua attività dovette sovente portarsi in provincia e fuori.

Del suo rigore professionale risentono anche le note appuntate su taccuini nei quali è nutrita serie di panorami delle città e località minori visitate: da Brescia a Costalunga, a Maddalena, Fiumicello, Sarezzo, Pontevico, Bovegno, Ghedi, Breno, Capodiponte, Botticino e il Garda, Palazzolo, Pejo, Male’, Como, Cremona…

Disegni tutti eseguiti negli anni che vanno dal 1849 al 1899. Aspetti dimessi, caratteristici o salienti tanto che ad oltre un secolo acquistano valore documentario. Non raramente è pur dato udire alito di poesia: nelle mosse fronde di maestosi alberi, nelle conchiuse sponde di ruscelli a fondo valle, nella distesa di lago, nei profili di piaci di animali entro la stalla. V’è l’animo dell’autore teso a sentimenti d’amore soffusi di malinconia.

L’attenta ricerca di voci della natura lo inserisce non immeritatamente in quel filone locale che nello Joli ebbe uno dei maggiori esponenti.

La stessa cura, la stessa evidente partecipazione si riscontra in alcuni piccoli olii fra i quali si distingue una veduta della Chiesa di S. Fiorano, sui nostri Ronchi.

BIBLIOGRAFIA

R. LONATI, “Galleria S. Gaspare”, Brescia, 25 ottobre - 13 novembre 1980.

L. SPIAZZI, Arte in città, “Bresciaoggi”, 29 ottobre 1980.

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli editore 1984.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: