HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Cimaroli Gian Battista. Secolo XVIII.

Nativo di Salò, agli inizi del 1700, fu in Brescia allievo di Antonio Aureggio e Antonio Calza, paesaggisti dai quali derivò la predilezione per le vedute.

Trasferitosi a Venezia dipinse molto anche per committenti stranieri, specie inglesi. Suoi quadri possedette l’ab. Cacciamatta di Iseo nella sua villeggiatura di Vanzago, opere forse passate in proprietà dei Fatebenefratelli, suoi eredi.

BIBLIOGRAFIA

G. BRUNATI, “Dizionarietto degli uomini illustri della Riviera di Salò”, Milano, 1837.

S. FENAROLI, “Dizionario degli artisti bresciani”, 1887.

F. MICHELETTI, “Al Garda!”, Brescia, 1903.

THIEME-BECKER, Vol. VI, (1912).

E. ARSLAN, Alcuni dipinti per il Mc Swiny, “Rivista d’arte”, gennaio - giugno 1932.

F.J.B., WATSON, G.B. Cimaroli with Canaletto, “The Burlington Magazine”, 1953.

F.J.B., WATSON, An allegorical Painting by Canaletto, Piazzetta and Cimaroli, “The Burlington Magazine”, 1953

E. ARSLAN, Altri due dipinti per il Mc Swiny “Commentari dell’Ateneo”, Brescia, 1955.

G. PANAZZA, Le manifestazioni artistiche della sponda bresciana… “Il lago di Garda”, Ateneo di Salò, 1969, p. 250.

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli editore 1984
 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: