HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

CASTELVEDERE GIOVANNI. Rovato, 25 dicembre 1937 - 29 novembre 2005.

Figlio di Giuseppe (v.), ha frequentato l’Accademia Carrara di Bergamo sotto la guida dei professori Achille Funi e Trento Longaretti.

Si evidenza in concorsi accademici, meritando premi annuali, cimentandosi anche con la tecnica dell’affresco.

Una mostra personale allestisce a Lovere nel 1957. Nel 1958 è accolto in una collettiva bresciana nella “Galleria Alberti”, ma nonostante le buone qualità manifestate, interrompe l’attività pittorica per dedicarsi alla propria azienda.

La sua pittura era caratterizzata da un figurativo teso alla estrema sintesi espressiva, sia nei toni uniformi, quasi d’affresco, sia nella linearità compositiva di personaggi e dei paesaggi memori della castigatezza cara ai Trecentisti.

Autore dei cartoni delle vetrate poi realizzate nell’azienda, alcune se ne citano, nella parrocchiale di Rovato (1956), per S. Giovanni di Germiniana (Luino, 1962), il ritratto di Papa Roncalli (Stresa).

Una Madonna in trono con Bambino, a tempera, ha realizzato per la comunità rovatese di Alifax (Australia) tratta da un affresco esistente nella locale chiesa di S. Stefano.

Insegnante nella scuola “F. Ricchino” dal 1955 al 1963, è stato anche sindaco di Rovato.

BIBLIOGRAFIA

“Giornale di Brescia”, 15 settembre 1950, Premio Franciacorta.

“Giornale di Brescia”, 29 ottobre 1952, Premiati a Rovato gli allievi della scuola F. Ricchino.

“Brescia artigiana”, a. V, n. 6-7, agosto - settembre 1957, p. 3, Ill.

E. C. S.(alvi), Pittura bresciana oggi, “Giornale di Brescia”, 3 giugno 1958.

“Artisti italiani del ‘900”, Ed. La Ginestra, Arezzo, Vol. I (1958).

“Scuola professionale F. Ricchino”, Rovato, 1976, Poligrafiche Bolis, Bergamo, 1976.

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore, 1984.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: