HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Campi. Secolo XVI.

Famiglia di pittori cremonesi (Antonio, Bernardino, Giulio) della metà del ‘500. Nel 1533 lavorano alla decorazione pittorica del castello di Villachiara, chiamati da Bartolomeo III Martinengo. Si devono probabilmente a loro gli affreschi della sala interna e le figure dei putti sulla facciata esterna.

Ad Antonio sono attribuiti anche gli affreschi della chiesa di S. Rocco a Quinzano e della Disciplina di Calvisano. Lo stesso dipinse (forse con la collaborazione di Giulio) le Storie dei Giudici per l’antico Collegio dei giudici e ora divise fra il palazzo della Loggia, la Pinacoteca di Brescia e il Museo nazionale di Budapest, subendo l’influsso dei pittori bresciani.

Giulio fu maestro al nostro Gambara che con lui operò all’affresco della Circoncisione nella chiesa delle SS. Margherita e Pelagia.

BIBLIOGRAFIA

“Storia di Brescia”, Vol. II e III.

“Enciclopedia bresciana”, Ediz. La Voce del popolo,

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore, 1984.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: