HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Brunelli Filippo. Rovato, 1812 - 27 giugno 1871.

Di antica e agiata famiglia abitante a Caporovaro, fu pittore e ritrattista di valore e ardente patriota. Studiò con il Diotti e all’Accademia di Carrara di Bergamo ebbe come compagno di studi il Rossetti.

Una delle sue opere, che gli aprì la strada dell’arte fu un S. Filippo con i fanciulli per l’oratorio della Pace. Aprì studio in Brescia presso la chiesa di S. Simone, nelle adiacenze delle carceri di S. Urbano, che fu distrutto dagli austriaci sul finire delle Dieci Giornate del 1849. Ritornò allora a Rovato deciso a non più dipingere. Un suo memoriale ci avverte di una contesa avuta coi Padri della Pace per un quadro raffigurante il b. Valfre’ non eseguito. Pur dicendosi disposto a eseguirlo, nonostante il proposito di non più pitturare, poneva come condizione che il ricavato fosse devoluto al fondo per un milione di fucili per Garibaldi.

Tra le sue opere tutte a olio si conoscono un bel Autoritratto, proprietà della famiglia Negroni di Rovato; Teste di vecchio e di ragazzo e ritratti di Fanciulli presso la famiglia Brescianini - Migliorati, pure di Rovato; Testa di vecchio della famiglia Migliorati a Torino.

BIBLIOGRAFIA

“Enciclopedia bresciana”, Ediz. La Voce del popolo.

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore, 1984.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: