HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Borrani Fausto. Brescia, 6 agosto 1925.

Vive a Brescia.

Illustratore e pittore, assunto dalla Scuola editrice appena finito il secondo conflitto mondiale, per ventisei anni ha prestato la sua opera in quella Società. Ma anche dopo il collocamento in pensione prosegue la collaborazione con le maggiori case editrici italiane realizzando serie di disegni, colorati o in bianco e nero, per enciclopedie e libri per ragazzi tradotti in varie lingue. Continua così a creare tavole che, alla gradevolezza compositiva, congiungono la estrema esattezza scientifica.

Se Borrani alla attività grafica può aver sacrificato per anni la vena creativa, in queste opere ha tuttavia raggiunto livelli di indiscussa unicità.

Fin da giovane ha sentito trasporto per la pittura, alla quale si è dedicato nei momenti liberi dalla attività editoriale. In recenti anni ha intensificato la partecipazione a collettive locali o nazionali, meritando medaglia d’argento in una esposizione a Genova (1977). Sue personali si ricordano alla “Bottega d’arte” (1946), alla A.A.B. (1972), al “Bistro” (1976) in Brescia; a Verona (1973) e località minori.

Le mostre più vicine erano legate alle edizioni delle cartelle: “Colori bresciani”, “Colori veronesi” e “Colori del Garda” composte da venti motivi ciascuna delle zone o località illustrate. Ma Fausto Borrani ha sempre dedicato amorevole attenzione a Brescia, ai suoi monumenti, agli angoli suggestivi e nascosti, tanto che in Museo locale sono custoditi acquarelli ritraenti le chiese di S. Afra, S. Maria dei Miracoli e il Duomo danneggiati dai bombardamenti dell’ultimo conflitto.

Noti altresì i suoi antichi portali, le fontane che, per fedeltà all’originale, accuratezza esecutiva, si fanno documento, testimonianza. Giovanissimo, dalla signora Locatelli aveva ricevuto l’incarico di ritrarre a penna una serie di fontane bresciane, lavoro purtroppo interrotto e, con la scomparsa della committente, disperso. Né vanno ignorati i motivi a tratto di nobili palazzi (La Loggia, il Broletto ecc.) riprodotti in ripetute edizioni di cartoline.

Saltuariamente Borrani si è dedicato anche al ritratto.

Occasione di evocare gli esordi artistici, quando ancora era fanciullo, in grado di impressionare l’insegnante e l’intera direzione scolastica, di ricordare la maturazione dle progetto che lo ha portato a illustrare la sua città, è stata offerta a Borrani nel 1991 quando l’Editrice Grafo ha pubblicato il volume “Trenta fontane di Brescia negli acquarelli di Fausto Borrani” nel quale si alternano fontane note, come quella della Pallata, di Corso Mameli all’incrocio con San Giovanni, di Palazzo Soardi, ora Bruni Conter di via Trieste, ed altre più modeste celate allo sguardo perché interne a cortili… A conferma del mai attenuato affetto a Brescia e alle sue bellezze coniuganti storia e fascino non caduto.

Un racconto fatto con rara perizia e umiltà. Quell’umiltà che porta Borrani a unirsi ad altri cento e cento pittori, lui artista vero, che in occasione delle ricorrenti manifestazioni prodotte in Borgo Trento espongono i loro elaborati. E lui, serafico, amabilissimo, ancora capace di emozionarsi alle espressioni di ammirazione porter da conoscenti e sconosciuti…

BIBLIOGRAFIA

“Bollega d’arte”, Brescia, 13 - 27 aprile 1946.

“La Provincia di Brescia”, 15 aprile 1946.

E. Z., F. Borrani, “Il Cittadino”, 27 aprile 1946.

E. PASINI, Nel mondo dell’arte, “La Provincia di Brescia”, 19 gennaio 1948.

G. VALZELLI, “Colori bresciani”, Ed. del Rosone, Brescia, 1972. (Testo in cartella).

R. BRESCIANI, Preziosa cartella, “Giornale di Brescia”, 17 dicembre 1972.

G. BELTRAMINI, “Colori veronesi”, Grafo edizioni, Brescia 1973. (Testo in cartella).

G. BELTRAMINI, “Colori del Garda”, Grafo edizioni, Brescia 1974. (Testo in cartella).

G. FACC., Acquarelli veronesi, “L’Arena”, 6 giugno 1974.

“Premio Moretto”, Suppl. ai n. 18 di “Comunità”, a. XX, 16 settembre 1975.

C. VILLANOVA, “Galleria Bistro”, Brescia, 11 - 27 dicembre 1976.

L. SPIAZZI, Arte in città, “Bresciaoggi”, 18 dicembre 1976.

“Arte bresciana oggi”, Sardini Ed., Bornato.

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore, 1984.

R. LONATI, Borrani, fedele cantore della vecchia Brescia, “STILE Arte” n. 56, marzo 2002.

NOTA:

Un estratto da “Colori bresciani”, Edito dalla Grafo, 1975, racchiude alcune recensioni alle su ricordate cartelle.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: