HOME | PRIMA PAGINA | ELENCO ARTISTI | AGGIORNAMENTI | E-MAIL |
 
 INFORMAZIONI DELL'ARTISTA
 

Boni Bernardino. Secolo XVIII.

Nato probabilmente agli inizi del secolo e morto nel 1774. Fu forse allievo del bolognese Giovanni Antonio Boni che lavorò come figurista nella chiesa della Carità in Brescia. Qui il Boni aveva già dipinto nel 1729 due ovali con l’Assunta e l’Immacolata Concezione, opere che il Boselli definisce di un generico classicismo. Fu tra i primi comunque a portare a Brescia gli orientamenti della scuola bolognese, contemperati ad altre influenze come, ad esempio, della vicina Verona dove lavorava il Cignaroli, amico suo.

Tra il 1730 e il 1733, nella chiesa della Carità il Boni dipinse altre lunette all’esterno della “Santa casa di Nazareth” e raffiguranti la Natività, Sposalizio della Vergine, Profeti e Sibille, eseguendo anche la decorazione della sacrestia (poi alterata) e la perduta decorazione dell’organo e di una stanza detta “Caminadella”.

Secondo il Boselli fra le opere del Boni esistenti sono da elencare in S. Clemente i quindici ovali a olio su pietra di paragone raffiguranti i Misteri del Rosario, per l’altare del Rosario (1743 - 1746). Numerose poi le opere perdute in Brescia e appartenenti a numerose chiese. L’elenco di queste perdite, oltre che nella “Storia di Brescia” è rintracciabile nella “Enciclopedia bresciana”. Sempre Camillo Boselli escluse che sia suo il ritratto del cardinal Querini da cui l’Orsolini trasse una stampa.

Il Carboni testimonia che il Boni fu uomo di piacevole compagnia, “faceto e familiare, buon commensale e dotato di vasta erudizione nella storia sacra e profana”.

Le opere rimaste lo additano pittore di facile pennello scorrevole e di buona qualità compositiva.

BIBLIOGRAFIA

E. MACCARINELLI, “Le glorie di Brescia”, 1747, Ed. C. Boselli, 1959.

G. B. CARBONI, “Notizie storiche dei pittori e scultori”, 1776, Ediz. C. Boselli, 1962.

P. ZANI, “Enciclopedia metodica critico ragionata di B.A.”, 1819 - 1824.

P. BROGNOLI, “Guida di Brescia”, 1826.

S. FENAROLI, “Dizionario degli artisti bresciani”, 1887.

P. GUERRINI, “L’istituto del Buon Pastore Brescia”, 1944.

C. BOSELLI, Spoliazioni napolconiche…. “Commentari dell’Ateneo”, Brescia, 1960.

“Storia di Brescia”, Vol. III.

“Enciclopedia bresciana”, Ediz. La Voce del popolo. (Alla voce Bono).

R. LONATI, “Dizionario dei pittori bresciani”, Giorgio Zanolli Editore 1984.

R. LONATI, “Catalogo illustrato delle chiese di Brescia. Aperte al culto, profanate e scomparse”, Brescia, 1984.

 
 


ENTRA

ENTRA

  


 

 

| HOME |
Codice Fiscale: